Una settimana dove sperimentare gli sport di montagna avendo come filo conduttore  il Fiume Toce.

Si seguirà il corso del fiume. L’acqua, fonte di vita, ci condurrà dalla foce alle sorgenti. Un percorso alla scoperta delle meraviglie naturali lungo le sponde del fiume, aggiungendo l’impegno di una 6 giorni di puro divertimento ed emozione.

Mountain Bike, arrampicata, trekking, alpinismo e cannyoning.

images          castore_2_640x360il_contrabbandiere_450x600



Dove e Quando: Mesi di giugno, luglio, agosto, settembre al raggiungimento di 5 iscritti.

Programma:

1° giorno: ritrovo alle ore 10 e 30 a Gravellona Toce presso Centro Commerciale dei Laghi. Presentazione delle giornate. Si caricano i bagagli sul pulmino d’appoggio e si parte per la prima pedalata lungo le rive del Toce. Verranno percorsi tratti su strada e tratti su sterrato. Pranzo al sacco.

Nel pomeriggio si raggiunge Domodossola. Notte in albergo o b&b.

Km:40

Dislivello: 0,000

2° giorno. Si parte per la seconda tappa breve tratto pianeggiante e poi lungo mulattiere e strade sterrate si raggiunge Premia. Pranzo al sacco.

Nel pomeriggio si sperimenta l’arrampicata sulle pareti di Balma Fregia.

Notte in albergo.

Km 18

Dislivello circa 600 mt

3° giorno: la tappa più dura. Si sale fino al Rifugio (Miriam o Vannino a secondo della disponibilità)in Valle Vannino

In bicicletta si percorrono circa 25 km  tutti in salita , in parte anche su sterrato poi, raggiunto il paesino di Canza in Valle Formazza, si pranza al sacco. Ci si cambia e, recuperati gli zaini con l’attrezzatura alpinistica, si parte a piedi per circa 2 ore di cammino.

Km 30

Dislivello totale 1200mt. .

Notte in rifugio.

4°giorno Salita a piedi alla Punta d’Arbola, lungo l’omonimo ghiacciaio ovvero il bacino, la riserva idrica della Toce. Escursione su ghiacciaio con ramponi e piccozza dove si procede legati in cordata.

Dislivello 1200 mt

Rientro al rifugio e pernotto.

5° giorno. Scendiamo a piedi fino a Canza e riprese le biciclette si ridiscende a valle fino a Premia. Pomeriggio: ancora un po’ d’arrampicata e conclusione della giornata alle terme.

6° giorno: discenderemo una porzione del Fiume Toce direttamente nell’alveo l’ungo l’incredibile scenario degli orridi. Questa parte di discesa verrà effettuata con l’attrezzatura e le tecniche del cannyonig. Pranzo al sacco

Al pomeriggio si riprendono le bicilette e si ritorna a Gravellona Toce

Rientro alle automobili per le ore 17.

Impegno: medio alto, sono richieste: un minimo di allenamento ciclistico, una buona condizione fisica, la capacità di sapersi adattare alle diverse condizioni di tempo ed agli imprevisti

Attrezzatura tecnica e dotazione personale:

Per la parte ciclistica: mountain bike, calzoncini da ciclismo, maglia e calzature adatte, giacca a vento leggera, occhiali, casco, guanti;

Per l’arrampicata: imbracatura, scarpette d’arrampicata, sacchetto porta magnesio, casco da roccia;

Per la parte alpinistica: zaino da 35/40 lt, scarponi da montagna, ramponi, imbracatura piccozza classica, pantaloni da escursionismo ed eventuale calza maglia, guanti, cappellino di lana, occhiali da sole, crema da sole, giacca a vento in goretex o kway, pile o maglione di lana, dolcevita in materiale traspirante. Sacco lenzuolo per il rifugio (eventualmente acquistabile sul posto circa 10€)

Per il cannyonig: muta completa da 5 mm, scarpe per il cannyonig o da tennis/running, casco, imbracatura e zaino specifici.

Tutto l’attrezzatura necessaria quale  imbracature, caschi, ramponi piccozze e attrezzatura per il cannyonig sono forniti dall’organizzazione. La biciletta invece potrà essere noleggiata in loco.

Logistica: Al momento del ritrovo tutto il materiale, l’attrezzatura personale ed i vestiti di ricambio saranno caricati su di una vettura/pulmino che seguirà il gruppo per la settimana. L’attrezzatura e l’abbigliamento per la parte alpinistica dovranno essere riposti in uno zaino, zaino che verrà recapitato al rifugio.

Costi: 920€ a persona che comprendono: tutta l’attrezzatura necessaria per le attività alpinistiche, l’accompagnamento delle Guida Alpina, trattamento di mezza pensione per 5 notti compreso il rifugio, la vettura d’appoggio per il trasporto dei bagagli e l’eventuale passaggio per chi fosse in difficoltà nei tratti di bicicletta.

Sono esclusi invece: il viaggio da e per Gravellona Toce; i pranzi al sacco per i quali ciascuno dovrà provvedere autonomamente. Per questo lungo il percorso sarà possibile acquistare ogni genere alimentare. L’eventuale noleggio delle biciclette per il quale, se necessario, sarà possibile provvedere. L’assicurazione personale sugli infortuni.